/gallery2017-11-09T12:33:16+00:00
<
strumenti
>

Il Collaborative Gallery consente la creazione e la gestione collaborativa di collezioni multimediali a cui i partecipanti possono contribuire caricando direttamente i propri contenuti – immagini, video, audio e documenti testuali – o incorporando quelli presenti in rete, in altri servizi esterni (come Youtube, Vimeo, Flickr, Instagram…).

Licenze e riuso dei contenuti condivisi: ogni utente può decidere che tipo di licenza d’uso assegnare ai propri contenuti, definendo se ne vuole consentire il download e/o il riuso da parte di altri utenti in altre collezioni. Se i contenuti sono protetti da copyright è possibile visualizzare una versione di qualità inferiore, limitando l’accesso all’originale.

Ruoli e permessi: il Media Gallery permette di gestire ruoli e permessi differenziati. Vengono definiti amministratori, editori, contributori, visualizzatori. Gli editori possono effettuare modifiche sulla collezione mentre i contributori possono inserire nuovi media object. Se la collezione è soggetta a moderazione dei media object gli editori hanno anche la funzione di approvarli.

Descrizione dei contenuti: Collaborative Gallery permettere di associare a ciascun contenuto metadati descrittivi, configurabili in fase di installazione

Ricerca: i contenuti e le collezioni sono organizzati in categorie tematiche definibili in fase di configurazione e personalizzabili per ogni installazione. E’ possibile effettuare ricerche tra i contenuti utilizzando diverse modalità (per categoria tematica, per autore, per tipologia di contenuto, per data di creazione etc..)

Format: al momento della creazione della collezione è possibile scegliere tra diversi format di visualizzazione dei contenuti. Il format determina il layout di fruizione che può variare tra una griglia, una mappa o una timeline orizzontale. E’ comunque sempre presente la possibilità di visualizzare i contenuti della collezione tramite slide show.

Gli oggetti mediali possono essere geo-localizzati e votati (rating). E’ inoltre possibile attivare la funzione di moderazione dei contenuti (a priori o a posteriori).

Collaborative Gallery può essere utilizzato per organizzare e pubblicare raccolte di contenuti multimediali in cui è necessario il contributo di più soggetti o per le quali è opportuno differenziare i ruoli dei soggetti partecipanti creando dei veri e propri spazi distinti di lavoro e di interazione.