Fondazione RCM - Rete Civica di Milano

Attenzione: apre in una nuova finestra. PDFStampaE-mail

La Fondazione RCM - Rete Civica di Milano (FRCM) è una fondazione di partecipazione senza fini di lucro che dal 1998 si occupa della diffusione nella comunità civica di strumenti informatici e telematici atti a promuovere e favorire la partecipazione.

Fondazione RCM è nata nell'ambito del Laboratorio di Informatica Civica (LIC) dell'Università degli Studi di Milano, con cui opera in stretta collaborazione. I suoi soci fondatori sono poi l’Università degli Studi di Milano, la Regione Lombardia, la Provincia e la Camera di Commercio di Milano.

Tra gli scopi della Fondazione RCM spicca la progettazione e la gestione di  ambienti di  partecipazione attiva dei cittadini, avvalendosi di strumenti digitali, informatici e telematici, nei processi di formazione, adozione e valutazione delle decisioni e dei servizi di pubblico rilievo e con particolare attenzione allo sviluppo sostenibile, alla gestione del territorio, alla tutela dell’ambiente e del paesaggio. Tra le iniziative d’interesse di Fondazione RCM sono altrettanto presenti processi partecipativi attinenti il traffico e la mobilità, il turismo e la cultura, la salute e le altre tematiche che possano trarre giovamento dalla partecipazione dei cittadini e di altri portatori di interesse.

Sulla base delle esperienze e delle metodologie maturate nella realizzazione e nella gestione di ambienti di telematica civica (partecipaMi, Rete Civica di Milano) ed in particolare attraverso il progetto e21 (capofila comune di Mantova), FRCM ha messo a punto strumenti per la partecipazione on line che sono stati sperimentati ed applicati in una  decina di importanti comuni lombardi impegnati in processi di agenda 21 e più in generale in percorsi di coinvolgimento sui temi della sostenibilità ambientale: Brescia, Como, Consorzio CO.Ri., Desenzano, Lecco, Mantova, Pavia, San Donato Milanese, Vigevano, Vimercate.

Con la messa a punto della piattaforma openDCN, FRCM può oggi offrire nuovi strumenti e nuove opportunità per la partecipazione dei cittadini al dibattito sulle problematiche del territorio (ambiente di ‘community”) e per facilitare l’interazione tra quei soggetti che, a vario titolo, concorrono alla definizione delle decisioni all’interno di processi strutturati e formalizzati (ambiente “deliberativo”).

Fanno parte del suo staff fanno esperti dell’e-participation e tecnici informatici e telematici, affiancati da un nucleo di esperti che hanno sviluppato numerose esperienze di processi partecipati sui temi del territorio, del paesaggio e della biodiversità (in particolare nella definizione di Politiche del paesaggio ispirate alla Convenzione Europea del Paesaggio), nonché di pianificazione partecipata per la gestione delle acque, dei rifiuti  e più in generale di processi di agenda 21 locale .

Lo statuto

Sostieni la Fondazione Rete Civica di Milano: diventa socio!

 

Fondazione RCM ha sede presso il Laboratorio di Informatica Civica (LIC). Focus principale dell’attività di ricerca del LIC è la progettazione, implementazione e sperimentazione di sistemi di interazione sociale in rete (social interactive computer systems in real life settings), con particolare attenzione all’ambito civico. Le ricerche del LIC sono pertanto volte a promuovere lo sviluppo e l’utilizzo di concetti, metodi e strumenti software di e-participation, cioè capaci di offrire supporto alla condivisione di conoscenza (civic intelligence), al dialogo e alla deliberazione.